Benvenuto

L’Ufficio patriziale di Bedano vuole contribuire alla diffusione e alla conoscenza di quanto ha realizzato e di quanto intende realizzare nel prossimo futuro a favore di tutta la popolazione di Bedano. Non tutti sono a conoscenza di quanto è stato fatto a favore della comunità in tempi non proprio facili, da parte di chi ha presieduto e condotto il Patriziato verso nuovi orizzonti. Oggi, grazie al lavoro svolto dai nostri antenati, siamo in grado di fornire una documentazione, a grandi linee, relativa alla vita passata della popolazione di Bedano fino ai giorni nostri, con qualche indizio sugli interventi futuri necessari per il buon funzionamento del nostro ente

Membri Ufficio patriziale

  • Presidente: Luca Fraschina
  • Vicepresidente: Walter Lentschik
  • Membri: Federica Conti, Elia Graziano, Doriano Fraschina

Email Patriziato cristina@mmpartner.ch

Indirizzo e telefono segreteria Patriziato di Bedano
c/o Cristina Fraschina Barrella
Via alla Gerra 9 a
6930 Bedano

Tel. 079 840 25 12

Cenni storici

Il Patriziato è un Ente pubblico riconosciuto dallo Stato ed è costituito dai componenti delle 150 famiglie patrizie iscritte nel registro dei fuochi per un totale di 271 patrizi e patrizie, di cui 107 risiedono a Bedano. Oggi le proprietĂ  sono suddivise in 21 mappali iscritti al RFD per complessivi 721’196 m2 con un valore di stima ufficiale pari a 340’911 CHF, in grande parte costituite da boschi sovrastanti l’agglomerato di Bedano, situati fra la Val Finale e la Valletta.

Negli anni, a favore della comunitĂ , Il Patriziato ha messo a disposizione gratuitamente i sedimi necessari per la costruzione degli acquedotti comunali; ha realizzato il campo sportivo (1973); ha messo a disposizione del Comune il fondo per l’allestimento della ex-piazza di compostaggio per un modico affitto (1990); ha realizzato la strada forestale, chiamata anche strada tagliafuoco e apprezzata da molte persone come area di svago (2000); ha approvato la realizzazione della cappellina la “Madonina della val Barberina” (2010); ha restaurato i registri presenti in archivio (2019); in collaborazione con il Comune ha ripristinato il vecchio sentiero (ora sentiero ufficiale) che da Bedano sale ad Arosio (2018); ha aderito al progetto federale (visionato dalla Sezione forestale) per lo studio di tagli ceduali con funzioni di verifica per la protezione dell’abitato e della produttivitĂ  come resa economica del bosco (2018); ha rinnovato il diritto di transito dell’elettrodotto Swissgrid (2019); ha ripristinato in collaborazione con il Comune il sentiero di raccordo fra la zona “Bacino vecchio” e la zona “Prematt” (2019); ha aderito alla richiesta di disporre di uno spazio per le attivitĂ  nel bosco a favore dei “Castorini” della Sezione esploratori Medio Vedeggio Lamone (2019); si è fatto promotore per lo studio e la realizzazione di un tracciato Mountainbike rispettoso degli escursionisti pedestri, con il coinvolgimento del Patriziato di Arosio, l’ORT del Luganese, l’azienda Monte Tamaro SA e che si inserisce quale completamento del percorso regionale MTB “Lugano Bike 66” Rivera-Arosio-Bedano-Rivera(2021); ha approvato il credito per il recupero delle selve castanili “Ciöss Castegna” e “Sito Castrale Casletto” (2021).

Il Patriziato di Bedano possiede documenti storici datati della prima metĂ  dell’Ottocento (allora Vicinia). Console della Vicinia di Bedano era Giacinto Insermini.

I presidenti del Patriziato, a partire dal 1900, sono stati:

1900-1905 Carletti Costantino,

1905-1911 Albertolli Ferdinando,

1911-1922 Bernasconi Pietro fu Ferdinando,

1922-1930 Rusconi Costantino,

1930-1942 Pelossi Luigi,

1942-1949 Bianchi Giovanni,

1949-1953 Martinetti Giocondo,

1953-1965 Rusconi Luigi,

1965-1973 Bianchi Giovanni,

1973-2009 Bonesana Olivio,

2009-2021 Bianchi Egidio.

A partire dal 2021 è presidente il signor Fraschina Luca.

Le antiche famiglie patrizie nel 1900 erano le seguenti:
Albertolli, Bernasconi, Bianchi, Bonesana, Carletti, Conti, Degiorgi, Fontana, Fraschina, Insermini, Lancerotti, Martinetti, Pelossi, Porta, Rusconi, Tognetti, Trefogli.

Le attuali famiglie patrizie sono:
Bernasconi, Bianchi, Bonesana, Carletti, Conti, Degiorgi, Fontana, Fraschina, Martinetti, Pelossi, Rusconi, Tognetti …. (vedi registro dei fuochi aggiornato).